EDITORIALE   

Convenzione di Minamata, un impegno globale nella lotta al mercurio

Gabriella Carcassola

NEWS   

a cura della Redazione

ATTUALITÀ   

Convenzione di Minamata

Lotta all'inquinamento globale da mercurio, primi passi concreti

a cura della Redazione

Dopo quasi 17 anni di negoziazioni, finalmente il mondo ha a disposizione uno strumento per far fronte alla crescente quantità di mercurio che minaccia la salute dell’intero pianeta. La Convenzione di Minamata è entrata in vigore nell’agosto di quest’anno e a fine settembre si è tenuta la prima Conferenza delle Parti.

DOSSIER - Automazione e controllo di processo - Software applicativi   

Tecnologia wireless, un'applicazione senza limiti

a cura di Lea Fanti

Nel settore dell’Oil&Gas è previsto il raggiungimento, nel 2019, di quota 1,25 milioni di dispositivi wireless. Ma quali ono le applicazioni possibili? Quali i vantaggi tecnici ed conomici per le imprese che li impiegano? Come vengono garantiti aspetti cruciali quali sicurezza, riservatezza e affidabilità delle prestazioni? Lo abbiamo chiesto al WG Wireless di ANIE Automazione, associazione confindustriale che rappresenta, nel nostro Paese, i fornitori di componenti e sistemi per l’automazione industriale manifatturiera, di processo e delle reti.

BusinessNEWS   

a cura della Redazione

OUTLOOK   

Intervista a... Domenico Barone

Nanotubi di carbonio, un futuro nelle nanobiotecnologie... e non solo

a cura di Giovanni Abramo

CM ha intervistato Domenico Barone, professore di Biotecnologie industriali, per scoprire qualcosa di più su questi interessanti nanomateriali dalle infinite applicazioni.

ProductNEWS   

a cura della Redazione

CASE HISTORY   

La più antica società chimica e farmaceutica sceglie 2G

2G Energy AG presenta la scelta efficiente di Merck, la più antica società chimica e farmaceutica al mondo che ha optato per due unità di cogenerazione avis, per efficientare il proprio processo produttivo.

GREENWORLD   

Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche

Riciclaggio a circuito chiuso, una soluzione per ridurre l'impatto ambientale dei pannelli fotovoltaici

a cura della Redazione

Lo sviluppo delle future tecnologie di riciclaggio necessita di dati sui materiali che entreranno nel circuito dei rifiuti. Ma tali dati sono spesso carenti, incompleti o del tutto inesistenti. Un recente studio ha proposto una metodologia per prevedere i materiali di scarto emergenti, applicandola ai pannelli fotovoltaici a base di silicio. I risultati evidenziano che una tecnologia adeguata per il riciclo a circuito chiuso dei materiali dei pannelli potrebbe mitigare, ogni anno, fino allo 0,2% l’impatto ambientale nelle Fiandre di questi dispositivi.

GreenWorldNews

a cura della Redazione

AGENDA   

a cura della Redazione

L'accesso alle versione online è gratuito,

selezionando la voce a sinistra