immagine

Vuoi ricevere anche

una copia cartacea/pdf?

CLICCA QUI

 

EDITORIALE   

Nuova direttiva sulle rinnovabili, foreste a rischio

Gabriella Carcassola

NEWS   

a cura della Redazione

ATTUALITÀ   

Strategia industriale

Un'Europa competitiva necessita di una strategia industriale ambiziosa

a cura di Veronica Barbarossa

Sulla base della necessità di investire in un’industria intelligente, innovativa e sostenibile, concetto base della nuova strategia di politica industriale della Commissione europea, il Cefic ha presentato il suo Manifesto per un’Europa più competitiva, in cui si delineano le raccomandazioni specifiche dell’industria chimica volte a rafforzarne il ruolo di stimolo e sostegno per tutti gli altri settori manifatturieri.

DOSSIER - Chimica fine e di specialità   

Lubrificanti, il consolidamento del mercato

Marco Colombini

Il mercato dei lubrificanti ha avuto una forte crescita, dopo la recessione economica globale del 2008-2009. Uno dei fattori chiave di questo rimbalzo può essere attribuito all’Asia, dove lo sviluppo delle economie dei mercati emergenti sta alimentando la crescita della domanda di lubrificanti.

DOSSIER - Impiantistica industriale   

Impiantistica industriale

Cogenerazione di energia da biomasse, analisi e criteri di scelta delle attuali tecnologie

Giovanni Stoppiello

A valle dei meccanismi di incentivazione prodotti negli ultimi anni e con gli obiettivi di sostenibilità e difesa dell’ambiente sempre più al centro delle politiche comunitarie, il settore biomasse rimane di fondamentale importanza per raggiungere gli obiettivi di utilizzo delle fonti rinnovabili nel settore energetico. Nonostante la loro indiscussa valenza nell’ambito del contrasto all’emissione dei gas serra e della diversificazione delle fonti energetiche, il pieno raggiungimento della sostenibilità ambientale per gli impianti a biomassa passa attraverso oculate scelte di sistema, che vanno nella direzione delle generazione distribuita e di piccola taglia.

BusinessNEWS   

a cura della Redazione

Prodotti   

OUTLOOK   

Materie prime critiche

Economia circolare e materie prime critiche, la politica del vanadio

a cura di Eleonora Fabrizi

Le tecnologie di riciclaggio efficaci non sono sufficienti per supportare un’economia circolare di successo per i metalli preziosi. Uno studio, che ha esplorato le politiche di recupero del vanadio dagli scarti dell’industria siderurgica, ha evidenziato che gli stakeholders del settore avvertono la prospettiva di un guadagno finanziario o di una riduzione dei costi grazie al riciclaggio, che però è attualmente ben lontano dall’essere efficacemente realizzabile.

OutlookNEWS   

a cura della Redazione

GREENWORLD   

Metalli pesanti

Nanotubi di carbonio per rimuovere il mercurio dalle acque

a cura di Giovanni Mancini

La contaminazione delle acque da sostanze tossiche è una delle principali preoccupazioni economiche e ambientali e il mercurio è uno degli elementi più velenosi tra quelli che l’industria può rilasciare nell’ambiente. Considerando la pericolosità di questo elemento per la salute umana e animale, è essenziale l’individuazione di metodi efficienti, semplici ed economicamente convenienti per rimuoverlo dalle acque, siano esse acque reflue o acque potabili. È stato descritto un nuovo metodo che utilizzando nanotubi di carbonio multiparete è in grado di rimuovere il mercurio dalle acque reflue.

Emissioni di gas serra

Estrazione di petrolio, meno flaring per ridurre le emissioni di gas serra

a cura di Sergio Valente

Fino a quando le fonti di energia rinnovabile, come l’energia eolica o solare, diventeranno più affidabili e meno costose, tutto il mondo continuerà a dipendere dai combustibili fossili per i trasporti e l’energia. Ma i combustibili fossili non emettono gas serra solo quando vengono utilizzati, ma anche durante la fase di produzione. Una nuova analisi identifica le principali fonti di emissioni associate all’estrazione di petrolio e gas. Un primo passo verso una politica che regolamenti le pratiche di produzione di questi combustibili.

Acque reflue

Acque reflue, un nuovo trattamento a bilancio energetico positivo

a cura di Diego Calchera

I classici trattamenti delle acque reflue municipali convenzionali si basano sull'aerazione e sono ad alta intensità energetica. Recentemente, tuttavia, è stato sviluppato un processo alternativo che richiede solo il 15% dell’energia richiesta dai trattamenti attualmente utilizzati. Inoltre, tale processo è caratterizzato da un bilancio energetico positivo, in quanto i prodotti di scarto che genera sono in grado di generare energia sufficiente per alimentare l’impianto di trattamento. Un’ottima soluzione per il trattamento delle acque reflue municipali.

greenWorldNEWS   

a cura della Redazione

AGENDA   

a cura della Redazione

CASE HISTORIES   

La città di San Louis Obispo in California tratta le acque reflue con 2G

L’investimento attuato permetterà alla città di risparmiare oltre 150.000 dollari di elettricità.

GFx320 a Sicurezza Intrinseca per misurare i livelli di sabbia nei separatori in atmosfere esplosive

Alla Noble Energy, una compagnia del Colorado indipendente di produzione ed esplorazione di petrolio e gas naturale, la rimozione della sabbia, prima che possa causare danni agli impianti, è fondamentale. E l'obiettivo è stato raggiunto quando i tecnici hanno realizzato che avevano la soluzione a portata di mano: l’utilizzo di uno strumento high-tech già in loro possesso.

L'accesso alle versione online è gratuito,

selezionando la voce a sinistra